Condividi

Riteniamo gravissime le parole dell’ex Consigliere Salvatore Tomagra rilasciate nell’intervista di Scordia.Info in data odierna, pertanto crediamo sia opportuno far luce sulla vicenda.

Scordia Bene Comune farà richiesta formale di accesso agli atti per chiedere il quadro completo della situazione tributaria nei confronti dell’Ente e, più in generale, di incompatibilità innanzitutto dei componenti della Giunta Comunale, Sindaco e, del Consiglio tutto. È nostro obbligo nei confronti della cittadinanza portare alla luce, se esistenti, eventuali casi di incompatibilità al fine di consentire al Consiglio Comunale di esercitare le sue funzioni secondo quanto disposto dal Testo Unico degli Enti Locali.

Come cita infatti l’articolo Articolo 63 del TUEL, non può ricoprire la carica di sindaco, assessore o consigliere comunale “colui che, avendo un debito liquido ed esigibile, rispettivamente, verso il comune o la provincia ovvero verso istituto od azienda da essi dipendenti è stato legalmente messo in mora ovvero, avendo un debito liquido ed esigibile per imposte, tasse e tributi nei riguardi di detti enti, abbia ricevuto invano notificazione dell’avviso di cui all’articolo 46 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602;”

Crediamo fermamente che rappresentare la cittadinanza sia senz’altro un privilegio ma anche un  dovere che va compiuto in assoluta coerenza con i principi che si devono difendere.

Alleghiamo l’intervista dell’ex Consigliere Tomagra a cura di Scordia.info

Il consigliere comunale Eugenio Russo