Condividi

Una delle più grandi colpe di chi ha amministrato Scordia, ma anche di chi sedeva tra i banchi del consiglio comunale o aveva semplicemente un ruolo pubblico nella nostra comunità, è quella di aver abbandonato al degrado l’ambiente in cui viviamo. L’ambiente che è il nostro primo bene comune. Noi non ci vogliamo abituare a vedere la nostra città privata della natura che la circonda e garantiremo una manutenzione permanente del verde pubblico e politiche di programmazione, promozione e pianificazione fino ad oggi inesistenti.

Vogliamo innanzitutto riqualificare l’ambiente urbano aumentando gli spazi verdi fruibili e le aree verdi attrezzate per bambini e famiglie. La politica dovrà essere quella della differenziazione degli spazi per gestire le aree verdi in relazione al loro uso e ruolo.

Vogliamo inoltre promuovere e valorizzare il grande ruolo sociale dell’ambiente. Parchi, giardini, spazi verdi di quartiere, piazze alberate, giardini storici come la Villa Comunale, se ben curati non hanno solo una funzione estetica ed ambientale, ma hanno anche un’importante funzione sociale e ricreativa.

Per fare tutto ciò è necessario dotare il Comune di un Piano del Verde che rappresenta uno strumento fondamentale da inserire nel Piano Urbanistico Comunale. Il Piano del Verde consente di determinare un programma organico di interventi in materia di gestione, manutenzione e pianificazione del verde urbano.

Il Piano del Verde conterrà il censimento di tutte le aree verdi di Scordia con uno specifico regolamento di gestione, il piano degli interventi sul verde pubblico, un piano generale di programmazione ed espansione delle aree verdi ed un piano di promozione didattico-sociale dell’importanza del verde urbano e del rispetto e della cura per l’ambiente.

Alcune aree verdi di proprietà comunale verranno destinate alla realizzazione degli Orti Urbani e Sociali per garantire luoghi di vera socialità ed occupazione di qualità del tempo libero, con particolare attenzione ad anziani e fasce deboli, aree destinate alle scuole con finalità didattiche da realizzare all’aria aperta, aree destinate ad attività di giardinaggio ed orticultura a disposizione delle/dei cittadine/i.

Recuperare le nostre bellezze come il Parco Grotta del Drago e il Parco Cava, e reperire fondi per valorizzare le aree di valore ambientale ed archeologico, sarà infine un impegno costante per la nostra amministrazione che vuole Scordia in perfetta armonia con la natura che ci circonda, per una qualità della vita che solo la natura ci può regalare.